MARTY & THE CITY – Goodbye Carla!

Qual è stato il momento più spiacevole durante l’esperienza vissuta a New York? Beh, quando me lo chiederanno appena tornerò a casa, saprò esattamente che cosa dire. 

Qualcuno potrebbe pensare alla lingua; in effetti interagire con persone di cultura diversa dalla tua non è proprio un gioco da ragazzi. Qualcun altro potrebbe pensare alle difficoltà riscontrate al lavoro. Qualcun altro ancora alla nostalgia di casa. 

Per adesso devo dire che, nonostante le normali difficoltà iniziali, il tutto sta avvenendo in maniera piuttosto spontanea e naturale. Sto prendendo il via… mi sto iniziando a sentire parte della città, sto ingranando al lavoro e mi sento meglio con me stessa.  C’è una cosa però che mi rende molto triste al momento: alcune persone a me molto care che ho incontrato qui, a breve torneranno a casa.

Una delle domande che mi sono posta prima di partire per questo viaggio è stata: “Riuscirò a trovare qualcuno con cui mi sentirò me stessa?”.

So bene che questa che sto vivendo non è la mia vita reale, che è solo una situazione temporanea e che gli amici conosciuti qui sono persone che non rivedrò tanto facilmente in futuro. Sono arrivata a New York con questa consapevolezza, ma sono altrettanto convinta che trovare le giuste amicizie sia fondamentale per vivere al meglio l’esperienza all’estero. E poi chissà…magari ci rincontreremo un giorno…il mondo non è poi così grande!

I primi giorni ho avuto molte difficoltà a farmi degli amici, nonostante mi ritenga una persona molto socievole; c’erano così tante ragazze nel dormitorio dove vivo che è stata dura capire quali fossero quelle a cui potevo avvicinarmi. Ho avuto modo di conoscere e uscire con qualche gruppetto, ma con tutta onestà non facevano per me! Quando poi finalmente trovi quelle giuste, quelle che ti fanno sentire a casa e mai sola, quelle che ti accolgono senza problemi, quelle con cui ridi e sei te stessa, quelle con cui ti trovi così bene che ti sembra di conoscere da una vita… al momento dei saluti, non è facile dire loro addio. 

Queste ultime settimane per me sono state intense, un crescendo di emozioni, di alti e bassi. Ho avuto la fortuna di conoscere persone stupende che porterò sempre nel mio cuore, persone che hanno fatto parte di questo mio momento, uno dei più importanti che abbia mai vissuto. È anche grazie a loro se ora ho acquistato una certa sicurezza e serenità qui a New York. A loro devo davvero molto! 

Proprio ieri sera, peraltro in uno dei rooftop più belli di Manhattan, ho festeggiato con alcune ragazze l’imminente ritorno in Spagna di una cara amica. È stata una delle prime ragazze che ho incontrato, una delle poche che fin da subito si è aperta con me, facendomi dimenticare di essere a 6000 km da casa mia. È assurdo come sia facile fare amicizia così velocemente, stringere legami così forti e sinceri quando siamo tutti nella stessa barca, lontani dal proprio mondo. 

Ancora una volta mi dico che questa esperienza mi sta insegnando davvero tanto. Non si finisce mai di imparare! 

Buon rientro a casa Carla, ci vediamo presto!

ph2

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. trentazero ha detto:

    Quanto ti capisco!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...