Sdentegà e felice

Eccomi.

Questa sono io da piccola. Sdentegà (n.d.r. “senza denti”, in dialetto veneto), e comunque molto sorridente. Indossavo uno dei miei vestiti preferiti all’epoca: un abitino color viola con uno dei quattro bottoni diverso dagli altri. Evidentemente era stato perso e mamma, bravissima sarta, aveva cosi risolto il problema pur di farmelo indossare ancora. Super fashion direi!

Siamo alla fine degli anni 80, prima dello scoppio della Guerra del Golfo, di Tangentopoli e dei mondiali di Italia ’90. Prima del diploma al Gritti, dell’Erasmus in Germania e, soprattutto, prima di New York. Il taglio dei capelli è lo stesso, cosi come gli occhi grandi e le guanciotte piene. In quegl’anni con i miei cugini saltavamo i fossi per lungo. E mentre io sognavo di diventare stilista con “Gira la moda”, facevo disperare mamma costringendola a comprare i danito (ve li ricordate?) e le stelline del Mulino Bianco. Non mangiavo altro, a quanto pare.

Ecco, oggi vi chiedo di trovare una foto altrettanto significativa per voi e, se vi va di condividerla qui o su Instagram usando l’hashtag #makeawish. Pensate a quello che volevate diventare da piccoli e a cosa siete poi diventati. Soprattutto, pensate a cosa VOLETE DIVENTARE. Perché, ragazzi, non è mai troppo tardi per avverare i propri sogni!

IMG_0022

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...