The book launch

FLAG ITA  14 novembre 2017.  Ieri ho compiuto 34 anni. Ieri ho presentato il mio primo libro “My Last Year in New York”, in compagnia della bravissima Susanna de Ciechi.

La giornata e’ iniziata cosi: sveglia alle 7 e preparazione per la serata. Rispondo a tutte le chiamate e ai messaggi di chi mi fa gli auguri e l’imbocca al lupo per il lancio del libro.

Alle 9 suona in campanello. Entrano Francesca, Ilaria ed Elisa con un mazzo di rose rosa ed una torta “foresta nera” cantando “tanti auguri”. Ci sediamo. E facciamo colazione insieme. Mangiando una fetta di torta ,quindi. Con il primo desiderio della giornata espresso.
Ci prepariamo ed usciamo in direzione DryBar provviste di magliette team IMUAANY sotto felpone pesantissime, visto il freddo. Ci sediamo e scegliamo la nostra piega, accompagnata da un mimosa e cookies.
Usciamo e corriamo da Sephora, dove ci aspetta la sessione make-up. Per quando finiamo mamma ha fatto amicizia con tutti i truccatori/truccatrici di lingua spagnola, ha raccontato a tutti la mia storia e distribuito le mie business cards. E’ stata eletta ufficialmente da tutte noi: Social Media Manager.

Intanto papà a casa si è preparato con il suo vestito blu e la cravatta a righe.
Team IMUAANY torna a casa, io corro alla location dell’evento: Valentino Fifth Avenue. Con i bravissimi Claudia de Candia e Dennis Puglisi facciamo un’ultima prova della presentazione.
Siamo pronti.
I libri sono disposti nella parete monumentale di destra, la seconda dopo l’ingresso. E sono cosi belli! Iniziano ad arrivare i primi ospiti. Io volteggio su me stessa dalla felicita. Bacio tutti. Tra gli auguri e l’emozione per la serata, qui come si fa?
Sorrido.
Ad un certo punto arrivano i miei, accompagnati da Jenn. Erano in ritardo. Quando li vedo i miei occhi si illuminano.
Si, ora possiamo iniziare.
E iniziamo. Raccontiamo la storia. Dennis e Claudia ce la fanno rivivere, sono per una serata Marco ed Anna.
Finisce con un Q&A emozionante, moderato dalla bravissima giornalista Francesca di Matteo. E con una fila lunghissima di persone che attendono pazientemente l’autografo e non vedono l’ora di leggere il libro.
Esco frastornata. Con il vento che tira. Con le luci della città che mi abbagliano, ubriaca come sono di felicita’.
Pizza da PizzArte, un’altra candelina su cui soffiare. Un altro desiderio da esprimere.

Il fine giornata mi vede seduta in bagno alle due di notte a scrivere per non fare rumore mentre tutti dormono. Incredula di essere riuscita a creare tutto questo e grata al team di persone che hanno contribuito e creduto in questo sogno dall’inizio.

Domani mattina mi sveglierò e verificherò che no, non e’ stato tutto un sogno. E’ successo tutto davvero.

Mission accomplished.

Marco: this one is for you!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...