La poltrona Gialla

Guardate un po’ che cosa ho trovato l’altro giorno mentre camminavo verso casa di amici nell’Upper East Side.

Voi direte? E beh? Una sedia fradicia? =)

Ma dietro questa sedia c’e’ molto di più!

Sapete, quando sono arrivata a New York, nel 2006, ho trovato casa a Elmhurst, nel quartiere di Queens. Dire che la stanza, e l’appartamento intero, erano spartani e’ un eufemismo. Mancava un po’ tutto. Cosi’, da buona veneta ingegnosa, mi sono rimboccata le maniche ed ho usato parecchia creatività per rendere l’appartamento più accogliente. Ma non avevo di certo budget, da stagista appena laureata qual’ero. E cosi’ scoprii che negli States si possono trovare per strada pezzi di arredamento da riutilizzare. Un po’ come vedete nelle foto, se a qualcuno non serve più una sedia, un comodino, una piccola libreria, la si mette in bella vista sul marciapiede davanti casa e chi vuole la può prendere. E’ un po’ lo stesso concetto delle famose yard sale, di cui avrete magari sentito parlare: quando si trasloca, tutto quello che non si porta nella nuova casa si rivende a prezzi bassi al vicinato. Di solito queste vendite avvengono in periferia, dove per l’appunto c’e’ lo spazio per organizzarle – gli yard (i giardini) da cui prendono il nome.

A New York di yard sales non credo di averne mai viste, a parte qualcosina di piccolo a Brooklyn, in compenso spessissimo si trovano pezzi singoli da prendere e portare letteralmente a casa. Non stupitevi quindi se vi capiterà di vedere qualcuno camminare portandosi dietro un comodino, un puff, oppure una high chair per il bancone della cucina.

Nel 2006 trovai una bellissima sedia in ferro battuto, tra l’altro pesantissima ma molto chic, che portai a casa con la mia roommate di allora, che avevo chiamato al cellure ed era corsa subito a darmi una mano. Mi aveva trovata seduta sopra la sedia con le braccia incrociate. Volevo essere sicura che NESSUNO me la portasse via, quella sedia.

Ritornando alla poltrona gialla delle foto (si e’ capito che adoro sedie, poltrone & co?), i proprietari hanno addirittura attaccato un bigliettino che dice: “sono un’ottima poltrona, sono stata molto amata dai miei proprietari, i quali purtroppo non possono permettersi di re-imbottirmi e ri-foderarmi. Qualcuno con visione creativa mi prenda e mi ami. Con amore, la sedia gialla”.

Io ce l’ho la visione, ma non ho lo spazio purtroppo. Inoltre questo giro con la pioggia a catenelle della serata non avrei di certo potuto sedermi li ad aspettare la mia roommate… altrimenti l’avrei presa questa poltrona gialla. Gia’ me l’immaginavo con la bordatura bianco magnolia e la fodera a righe bianche e nere. Si, l’avrei trasformata proprio cosi’. E l’avrei amata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...